Inaugurazione Treno di spegnimento

Inaugurazione Treno di spegnimento

Discorso

Gentile signora Comandante della Difesa dell’Impresa FFS,
Egregi signori Comandanti dei Corpi Pompieri ticinesi,
gentili signore,
egregi signori,

sono particolarmente contenta questa mattina di essere presente a questa cerimonia.
Scartabellando qua e là, mi sono accorta che le prime lettere del Comune di Chiasso alle FFS per la rivendicazione di un Treno di spegnimento di nuova generazione, risalgono almeno al 2005. Ci sono voluti 15 anni.. e non è poco.

15 anni, in cui, avendo la fortuna di sedere anche in Parlamento a Berna, i temi del treno di spegnimento, della galleria di base del Gottardo e del Ceneri, sono stati un elemento ricorrente per la sicurezza del nostro distretto.
Mi guardo dietro le spalle (dipende dove sarò), e cosa vedo? Binari, treni, vie di comunicazione internazionali. A poche centinaia di metri da qui ci sono due gallerie che assicurano il transito attraverso l’Europa e che non sono neppure sul nostro territorio. Grazie alla stretta collaborazione tra Pompieri della Difesa dell’Impresa, Pompieri di casa nostra e Vigili del Fuoco italiani, in caso di incidente, tutti sanno come fare. Ho avuto la fortuna, da una parte, di partecipare tanti anni fa a dei corsi sul tema e poi la sfortuna alcuni anni dopo di essere testimone di un incidente sui binari che fortunatamente ha provocato solo danni materiali e sappiamo che può essere solo un caso.

L’incidente è dietro l’angolo e dobbiamo essere pronti: anzi, dovete essere pronti. Oggi il treno di spegnimento c’è, è arrivato e mi piace prenderla come una personale soddisfazione. Ce l’abbiamo fatta: ce l’abbiamo fatta per il distretto, per la nostra popolazione, per il nostro territorio. Garantire che quanto serve per intervenire prontamente c’è, è assolutamente indispensabile.

Grazie alle FFS di aver capito l’importanza e la delicatezza del nostro territorio.

Roberta Pantani

Scroll to top