1° agosto 2016

1° agosto 2016

Discorso

Cari amici e care amiche,
Onorevole sindaco,…

Buongiorno a tutti e benvenuti anche da parte mia al 725° compleanno della nostra patria, che quest’anno abbiamo l’onore di poter festeggiare in questo magnifico luogo, tra le nostre montagne!

È un onore essere ospiti oggi del primo sindaco leghista donna, Claudia Boschetti.
Con la sua elezione ha dimostrato, come la Lega dei Ticinesi sia un partito all’avanguardia e sempre vicino alla gente, uomini o donne, giovani o meno giovani, chi vuole mettersi a disposizione della propria gente in difesa dei nostri valori, è sempre ben accetto. A discapito di tutti quelli che imperterriti continuano con le critiche sterili e lontane dalla realtà, accusando la nostra ala politica anche di maschilismo.

Siamo tutti coscienti del fatto che la situazione attuale, fuori, dentro e ai nostri confini sia piuttosto tragica, ma, almeno per oggi, vorrei che sia l’ottimismo a prevalere e soprattutto la forza di volontà per migliorare.
Non molleremo e continueremo a batterci, in Ticino e a Berna per il nostro paese e per il futuro dei nostri figli.
Anche a Berna, non posso certo dire che siano tutte rose e fiori, però, nonostante la maggioranza continui a contrariarci e a non voler portare soluzioni efficienti ai problemi che la nostra gente si trova a dover affrontare ogni giorno e ogni fine mese… noi ci siamo e ci facciamo sentire.
Ancora in attesa di attuazione, che spero arrivi presto, la mia mozione per la chiusura notturna dei valichi secondari o ancora l’iniziativa ticinese per il divieto di dissimulazione del volto hanno riscosso non poco interesse da parte dei nostri compaesani svizzero tedeschi e francesi.

Durante la prossima sessione parlamentare, tra i numerosi temi in programma, avrà luogo la discussione per l’attuazione del divieto di dissimulazione del volto a livello nazionale.
Sono piccoli passi avanti, che grazie al vostro sostegno vengono messi in pratica.

Con le sole belle parole, come abbiamo visto più volte, non si arriva da nessuna parte. Ci vogliono determinazione e concretezza, vogliamo farci valere, è inutile continuare ad accusarci di razzismo e populismo, noi vogliamo difendere il nostro paese e la nostra gente!
Se è di questo che ci accusano, ben venga, il moralismo che dilaga non ci ha portati a risultati degni di nota.
Vogliamo vivere nel paese sicuro e moderno che i nostri antenati ci hanno tramandato, dove lavoro e libertà vengono rispettati.

In queste giornate di festa, dove con orgoglio e infinito piacere vedo quanta gente crede in noi, ci sostiene e festeggia riunita, un pensiero va sempre a chi non c’è più, ma da lassù ci guarda con occhio fiero e vigile.

Grazie e buon 1°agosto a tutti!

Scroll to top